Presentazione
sisr Società Italiana di Storia della Ragioneria
Scarica la versione integrale del Manifesto SISR formato PDF

Manifesto SISR

Creato 2015-06-23

La Società Italiana di Storia della Ragioneria, nasce sotto gli auspici del “Comité International des Historiens de la Comptabilité” (Belgio), dell’“Institut Francais des Historiens Comptables” (Francia) dell’“Accounting History Society” (Gran Bretagna), dell’“Academy of Accounting Historians” (USA) e dell’“Accounting History Association” (Giappone), in occasione del IV Congresso Internazionale di Storia della Ragioneria, tenutosi a Pisa nell’Agosto 1984. Essa ha sede in Pisa ([1]).

L’associazione si propone di promuovere studi e ricerche attinenti alla Storia della Ragioneria, di dare opera alla ricerca, conservazione, pubblicazione e illustrazione del materiale storico relativo, di diffondere la conoscenza della Storia della Ragioneria, di organizzare congressi e convegni. La Società Italiana di Storia della Ragioneria è apolitica e non ha fini di lucro ([2]).

L’emblema della “Società” utilizza i simboli più suggestivi del “manifesto” del Convegno di Pisa de1984: la R medievale di Ratio, che sta a significare, la ragione, il conto, il bilancio, in una parola la Ragioneria nella sua antica e nobile espressione di “arte di tenere i conti”; il tempio, simbolo di realizzazioni umane che sopravvivono alla Storia, fondamento di quella cultura classica dalla quale ogni scienza che voglia farsi rispettare non dovrebbe mai disgiungersi; la sezione del nautilius, rappresentazione grafica della serie fibonacciana di numeri fondati sul “rapporto aureo”, simbolo di “proporzione divina”.

([1]) Articolo 1 dello Statuto del 1993.

([2]) Articolo 2 dello Statuto del 1993.